martedì 27 giugno 2017

BLACK AND WHITE RICE CRISPIES SLICES


Dalle mie parti, 20 anni fa, la torta al riso soffiato era declinata solo nell'accezione rice crispies+ barretta mars. Nel tempo, poi, ho scoperto che esisteva una variante "ammericana" (o americanata) con i marshmallow, ma non ho mai osato sperimentarla. Quale miglior occasione di provare una nuova ricetta, che quella del mio debutto in Starbooks?


Black and White rice crispies slices

Ingredienti per 32 fette
preparazione 30 minuti, più raffreddamento

400g/14oz/ 10 cups marshmallow
100g/ 31/2 oz/ 7 tbsp burro
300g/ 101/2 oz cioccolato bianco
200g/7 oz/ 7 cups riso soffiato
150g/ 5oz cioccolato fondente semidolce
200g/7 oz cioccolato al latte
cioccolato in fiocchi per decorare

Una teglia 20x20 con fondo staccabile, unta e foderata con carta forno. gratella per raffreddare i dolci, carta forno, teglietta


Mettere metà dei marshmallow e metà del burro in una casseruola e scaldare a fuoco basso fino a fusione. Spezzettare 100g di cioccolato bianco 3 aggiungerla ai marshmallow tiepidi, mescolare finché il cioccolato non è fuso.
Aggiungere metà del riso soffiato nella ciotola e mescolare bene finché tutto il riso non viene ricoperto dalla mistura di marshmallow. Mettere tutto nella teglia e premere bene col dorso di un cucchiaio finché non si ottiene uno strato uniforme

In una seconda casseruola, scaldare il burro e i marshmallow rimanenti, su fuoco basso, finché non sono ben fusi. Aggiungere il cioccolato fondente spezzettato e mescolare finché non si è sciolto tutto. Aggiungere il restante riso soffiato e mescolare bene affinché sia tutto ben ricoperto

Utilizzando il dorso di un cucchiaio, premere la miscela con cioccolato fondente sopra a quella bianca. Raffreddare in frigo per almeno 2 ore, finché non è rassodato

Fondere il cioccolato al latte, mettendolo in una ciotola resistente al calore, posizionata su una casseruola con acqua in leggera ebollizione e fare lo stesso con il rimanente cioccolato bianco. Cuocere a fuoco lento fino a fusione, quindi levare entrambe dal fuoco e lasciar raffreddare. Vogliamo che il cioccolato sia raffreddato ma non rappreso, perché si dovrà spalmare sulle fette di riso soffiato

Levare dalla teglia il dolce di riso soffiato, lasciandolo sul fondo della teglia e tagliarlo in 4 rettangoli uguali
porre i rettangoli su una gratella posizionata sopra un foglio di carta forno , per recuperare eventuali gocce di cioccolato. Spalmare di cioccolato bianco la parte superiore e i lati di due rettangoli,. Ripetere l'operazione utilizzando il cioccolato al latte sugli altri due rettangoli.

Spolverare con i fiocchi di cioccolato per decorare. Sollevarle delicatamente i rettangoli e metterli su una teglia,. Far raffreddare in frigo per un'ora, finchè il cioccolato nonn si è rassodato. Tagliare in fette per servire.

Si mantiene fino a 3 giorni in frigorifero.

OSSERVAZIONI

-la ricetta è spiegata dettagliatamente, con tutti i passaggi.
-Ho usato marshmallow "da cottura", del lidl e marca americana. Per il cioccolato bianco, ne ho preso uno di marca. In entrambi i casi, non ho avuto alcun problema in fusione
- La difficoltà maggiore è stata recuperare uno stampo 20x20. Ho risolto foderando una scatola di cartone da biscotti con pellicola di alluminio e poi con la carta forno. Nella parte introduttiva, l'autrice si spende parecchio a spiegare come foderare le diverse forme
- Non ho trovato i fiocchi di cioccolato per decorare, quindi ho provveduto con un pelapatate e una tavoletta fondente raffreddata in freezer
- personalmente, non ho usato due pentole, non ne ho visto il motivo. Prima ho fatto il cioccolato bianco e dopo quello scuro, pulendo con una leccapentola la pentola. Ho usato una casseruola a bordi alti e capiente (20 cm) in modo da poter fare tutto all'interno e non dover fare molti travasi.
- Ho avuto enormi problemi a coprire le slice con il cioccolato. Complici i 28 gradi (nonostante l'orario notturno) la cioccolata bianca non si rassodava, neanche mettendola in un bagno freddo. Col cioccolato al latte è andata meglio, e infatti la copertura è un poco più spessa, ma la prossima volta, si farà con un clima più mite.
-Nel punto 2, parla di mettere il riso NELLA ciotola. Di cui non fa precedente menzione. Ho pensato due possibilità: che intenda "nella pentola" oppure che in una precedente stesura avesse previsto un travaso. Io ho adottato l'all-in e ho risparmiato la pulizia di un altro contenitore (e vi assicuro che giocare con il cioccolato fuso in piena estate non mi ha graziato sul fronte pulizie ;) )

A me è piaciuto. Ai miei ospiti pure. Meno grasso della torta col mars, simpatico l'effetto bicolore, non invadente la copertura di cioccolato bianco.

La ricetta è:
PROMOSSA

Elena N.

20 commenti:

  1. Anche a me è venuta la brillante idea di fare un dolce con il cioccolato bianco nel fine settimana XD le scagliette che si appiccicavano alle dita e difficile tritarlo pure dopo il passaggio in freezer.... Questo caldo proprio non aiuta ;) La torta con i mars me la preparava mia nonna quando ero piccola, se questi sono meglio...aspetterò un calo delle temperature per provarli. Grazie Elena :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti avrei dovuto insospettirmi quando ho "spezzettato" il cioccolato da mettere nella ciotola. Era già quasi cremoso. A rassodare, una volta fuso, non ci pensava neppure !

      Elimina
  2. Dalle mie parti la torta di riso soffiato non esisteva proprio; esistevano però le barrette di cioccolato con riso soffiato, che erano un'autentica goduria.
    Come dire che questo dolce lo devo provare, anche se pure io penso di aspettare temperature più clementi.

    Grazie Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi io credo cha la torta di riso soffiato appartenga a generazioni... successive alla nostra.. non alla locaziobe geografica :-D

      Elimina
    2. concordo. Era piccola Carola, quando ha iniziato a prendere campo. quindi, 20 anni fa :) un tormentone delle feste di compleanno :)

      Elimina
    3. Esatto! Noi abbiamo iniziato coi compleanni di mio fratello, facciamo anche 25 anni fa, ma è storia piuttosto recente ;)

      Elimina
  3. Interessante questa versione io l'impasto di cereali e marshmallows lo uso per le "sculture" su certe torte decorate... e mi vergogno ad ammettere che mi piace un sacco mangiarmelo: con una torta così ho una scusa buona per mangiarlo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Elena, ti posso chiedere che tipo di riso soffiato hai usato? Perché quello che trovo io nel negozio bio è grande ma non croccante come invece piace a me (tipo il rice crispies). E se l'insieme non è croccante, poi non mi piace.
    Il tuo mi sembra del tipo super croccante. Ottima esecuzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui li vendono di entrambi i tipi, con doppia destinazione (sto nella patria dei raffinati gourmet, d'altronde :) il primo lo suggeriscono per il bagno nel latte, al mattino, il secondo per queste preparazioni. lo puoi fare a casa,comunque, partendo da quello non tostato. Teglia da biscotti, carta da forno e lo passi a 180 gradi per 5 minuti. Il migliore e' quello candito: sciroppo di zucchero, ci versi dentro il riso soffiato e poi lo stendi su un foglio di carta forno e lo lasci asciugare all'aria. In entrambi i casi, hai la consistenza che cerchi (il secondo e' piu' porco :)
      Vedi quante cose che imparo, a stare qui? :)

      Elimina
    2. Io il riso soffiato lo faccio sempre tostare per qualche minuto in padella, girandolo spesso finchè non diventa croccante 😉 così facendo le barrette rimangono sempre croccanti

      Elimina
    3. Rice crispies della Kellog's, quelli coi tre nanetti in copertina :D

      Elimina
  5. Per il momento, mi sono limitata a mangiarli, con soddisfazione, ogni volta che vado ai barbeque dei condomini :) Deve essere l'evoluzione del marshamallow alla griglia, ce ne sono intere teglie, con variazioni di ogni tipo, visto che il cioccolato alle mie temperature e' out. Ci mettono dentro cranberries disidratati, anacardi, mandorle e noci, nelle versioni piu' salutiste- senno' zuccherini, gocce di cioccolato, confettini argentati e tutta la rumenta che ti puo' venire in mente. E vanno sempre come ciliegie :) Ottima scelta, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma, in effetti, copertura di cioccolato a parte, è da porca figura!

      Elimina
  6. Da anni mi cimento a far barrette, dolcetti e torte di riso, difficilmente seguo una ricetta, ogni volta oltre al cioccolato ci aggiungo qualcosa di diverso, passo dai marshmellow, alle caramelle mou, oppure ai mars, ma il mio abbinamento preferito è cioccolato bianco, pistacchi, nocciole, scorza d'arancia... 😍
    Però finora non le ho mai fatte bicolore ed è proprio carina come idea.
    Ma non si potrebbe usare il marshmellow fluff che è già bello pronto e cremoso??? Quando ritorneremo a temperature più adeguate per maneggiare il cioccolato sperimenterò questa ricetta.
    Brava Elena splendida esecuzione 👏👏💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho pensato al marshmallow fluff, dovrò provare 😜

      Elimina
  7. Grazie al libro di questo mese mi sto facendo una cultura notevole sulle porcate. :-D
    E le porcate, si sa, prima o poi vanno testate. Tutte.
    MA QUANTO MI RENDE FELICE QUESTO LIBRO!!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 🐷😍🐷😍🐷😍🐷😍🐷😍🐷😍🐷

      Elimina
  8. Si presenta bene, è facile e soprattutto veloce (temperature permettendo), insomma, come non farla ��.
    Brava ��

    RispondiElimina
  9. Mi ispira questa versione "alleggerita" rispetto a quella con i mars, brava!

    RispondiElimina
  10. Il mio compagno va matto per questo tipo di dolci... Buonissimo, magari lo preparo al rientro delle ferie... Qui si teme sempre di più la prova costume!

    RispondiElimina