venerdì 23 giugno 2017

TOFFEE APPLE ICE CREAM PIE

Ho cambiato la mia scelta in corsa.
Da una parte la reperibilità di alcuni ingredienti, dall'altra la consapevolezza che tutto ciò che trattiamo qui in Starbooks, deve poi finire sulla nostra tavola e con questi tempi di espansione inarrestabile, non posso certo permettermi di mangiare da sola un'intera torta gelato.
Si, perché sono a dieta da aprile ed ho preso 3 chili. Uno al mese.
Qualcosa mi dice che forse non ho capito il concetto di dieta.
Fatto sta che conoscendo bene i gusti dei miei avventori, ho dovuto optare per semplicità e familiarità.
Probabilmente questa ricetta non è la più creativa ed originale del libro, ma mette insieme sapori ben riconoscibili, che sanno di casa, è facilissima da realizzare e piace proprio a tutti.
Come si fa a non farsi comprare?
La nostra amica Hanna Miles ha rivoltato il concetto di apple pie, generalmente servita con una pallina di gelato alla vaniglia, mettendo il ripieno sul gelato stesso ed affogando il tutto in una voluttuosa salsa toffee che ben ricorda certe caramellature da tarte tatin.
Se avete amici che non vogliono rinunciare ad una torta di mele neanche in estate, questo è il dolce che fa per voi. Ma poi non vi lamentate se non riuscirete più a mandarli a casa.

Ingredienti per 10 persone (stampo a cerniera da 23 cm) 
Preparazione 30 minuti
Congelamento: min 3 ore.

Per la composta di mele
900 g di mele da cuocere (c.ca 3 mele grandi)
il succo di 1 limone
100 g di zucchero semolato superfine (tipo zefiro)

Per il guscio di biscotto ed il ripieno di gelato
300 g di biscotti al caramello tipo Lotus (in mancanza potrete utilizzare i classici Digestive)
125 g di burro
1 litro di  gelato alla vaniglia

Per la salsa Toffee
60 g di light brown sugar
50 g di burro
125 ml di panna fresca
80 ml di latte

Sbucciate le mele e privatele del torsolo quindi riducetele in piccoli pezzi di c.ca 2,5 cm e metteteli in una casseruola con il limone, lo zucchero e c.ca 150 ml di acqua. Fate sobbollire per c.ca 10 minuti fino a che le mele non saranno morbide.
Se le mele si asciugassero troppo, aggiungete ancora un po' d'acqua nella padella. Quando le mele saranno morbide, togliete dal fuoco e fate raffreddare.

Riducete i biscotti in briciole finissime con un mixer. Sciogliete il burro in un padellino quindi versatelo nelle briciole di biscotti e mescolate fino a che il tutto non sarà ben amalgamato.
Pressate le briciole nella base e sui lati dello stampo, formando dei bordi di c.ca 5 cm di altezza.
Passate nel congelatore.

Fate ammorbidire il gelato a temperatura ambiente in modo che sia sufficientemente soffice da essere spalmato dentro il guscio di biscotti. Riempite il guscio con il gelato e rimettete in freezer a solidificare.

Per preparare la salsa toffee, scaldate il brown sugar con il burro in un pentolino, fino a che non si sciolgano e comincino a caramellare, facendo attenzione che il composto non bruci.
Aggiungete la panna ed il latte e mescolate fino a che non otterrete una spessa salsa al caramello.
Non vi prepoccupate se al momento in cui verserete i liquidi lo zucchero si cristallizzerà in grumi, perché questi si scioglieranno non appena la salsa si scalderà.

Quando siete pronti per servire, rimuovete la torta gelato dal freezer ed attendente qualche minuto in modo che il gelato sia sufficientemente morbido per essere tagliato a fette.

Rimuovetelo dallo stampo e ponetelo sul piatto di portata e copritelo con la composta di mele. Servite porzioni della torta gelato con la salsa toffee ancora tiepida che scioglierà un poco il gelato - deliziosa!
NOTE

  • L'autrice invita a provare anche la versione con la composta di mele versata alla base del guscio di biscotto e coperta dal gelato, in modo che congelandosi formi un sorbetto a sorpresa. Immagino che sia una piacevole alternativa. Questa versione a me è piaciuta davvero moltissimo. Ho utilizzato mele Granny Smith che sono quelle che uso quando preparo la apple pie e che oltre a non spappolarsi in cottura, hanno quella meravigliosa acidità che emerge e non le rende stucchevolmente dolci. Considerando la presenza di una salsa toffee già abbastanza dolce, ho preferito questa tipologia. Ed ho avuto ragione. 
  • Ho usato un gelato alla crema e vaniglia molto buono che una volta ammorbidito non si è liquefatto come purtroppo succede con alcuni gelati di bassa qualità. Scegliete un buon gelato. 
  • La salsa toffee richiede pazienza. Per un momento ho avuto paura che non mi venisse, ed è stato subito dopo che ho versato panna e latte. L'insieme era molto liquido e tenendo la fiamma dolce, ho dovuto mescolare e far andare per un po', almeno una 15na di minuti prima che si rapprendesse. Ma una volta pronta, e raffreddandosi, prende corpo e diventa una salsa da farcisi del male. Vi prego, non la assaggiatela da sola. Vi prego. Usatela per il servizio e dimenticatevela. 
  • Il guscio di biscotti Lotus è fantastico. Cercate di formare le pareti della torta più alte del ripieno, come indica l'autrice: non è solo una questione estetica, ma di gusto: avrete maggiore crosta da mischiare con il vostro gelato e questi biscotti sono irresistibili con vaniglia, mele e toffee. 
  • Come unica concessione e vi prego di perdonarmi per questo, non ho resistito nell'aggiungere una generosa spolverata di cannella nella composta di mele. L'autrice non lo fa. Forse non le piace. Ma per me è imprescindibile. 
  • Facile, veloce, spiegata alla perfezione e precisa in tutte le sue parti, questa è una torta che come ho già detto sopra, piace davvero a tutti e che è realizzabile in ogni momento dell'anno. Io ne sono terribilmente entusiasta. Quindi è scontato che sia
PROMOSSA CON LODE





22 commenti:

  1. Altra torta per il mio compleanno al mare. Wow!
    L'altra è la prima che è stata pubblicata quedso mese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulietta questa la fai in un attimo, e ti consiglio di abbondare con la salsa toffee perché è tipo droga liquida :D

      Elimina
  2. Questa torta dev'essere deliziosa!una rivisitazione dell'Apple pie da leccarsi anche le dita :-)

    RispondiElimina
  3. Stupenda!! Ricorda quella che ha presentato Luciana, si vede che alla Miles la salsa toffee piace particolarmente, e come darle torto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, qui la salsa è assolutamente da non omettere. Ma onestamente devo ricordarmene per altre preparazioni perché è davvero strepitosa.

      Elimina
  4. A me piace di sicuro....adoro la vaniglia...e poi la base di Lotus ...proprio come quella che ho fatto io ...e la salsa toffee...provata più volte...Hai visto ?? Devi toglierla di mezzo sennò non arrivi a metterla sul dolce ;) Questa volta mi salvo solo perché ho il freezer pieno :DDDDD Grazie Patty, sono felicissima ti sia piaciuta così tanto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa che mi ha reso più felice è che è piaciuta tantissimo anche al marito, generalmente molto ritroso su questo tipo di dolci. E se piace a lui, deve essere davvero speciale.
      Un bacione.

      Elimina
  5. Questa mi piace molto!!!!
    La proverò senza dubbio essendo amante della pallina di gelato di fianco alla torta di mele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'effetto è molto simile, metti tante mele e una bella sorsata di toffee...dipendenza immediata :D

      Elimina
  6. Che bella Patrizia! La torta di mele l'ho sempre snobbata per dare priorità ad altri dolci, ma in questa versione la proverò sicuramente, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra innocente e insignificante...beh, come tutti sappiamo, le acque chete rovinano i ponti :D

      Elimina
  7. complimenti,una torta di mele per l'estate,golosissima,fresca, eeeeee non ci resta che prepararcela,buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, se la provi fammi sapere. Buon week end a te.

      Elimina
  8. Wowww, io adoro la torta di mele e questa versione mi ispira un sacco, darò una seconda chance alla Miles!!

    RispondiElimina
  9. Inizialmente ho pensato: naaaaaaaaaa non mi convince, poi ho letto la tua disanima e voilà mi è scattata l'aquolina ☺ ti dirò che mi piacerebbe prepararla in monoporzioni, ebbene si, amo complicarmi la vita 😂😂
    Una cosa mi è già chiara, la salsa toffee verrà ricordata e tramandata nei secoli dei secoli 😂😂😂
    Brava Patty sei riuscita a ingolosirmi anche questa volta 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In monoporzioni deve essere davvero carina. Dovresti dotarti di anelli di acciaio, diventa più facile la sformatura. E si, hai ragione, la salsa toffee entra ufficialmente nelle irrinunciabili porcate da preparare de temps en temps.
      Un bacione mia cara.

      Elimina
  10. Lo strudel di mele è il mio dolce preferito in assoluto, e la Apple Pie viene al secondo posto nel mio Olimpo personale dei dolci, come del resto suggerisce il nome del mio blog. 😆
    Questa versione col gelato non può che piacermi, e credo che sarà quella che riscatterà il libro ai miei occhi (ma quanto sono stata sfigata nella mia scelta?).
    Approvo incondizionatamente la cannella, a cui aggiungerò (perché questa s'ha da fare) un chiodo di garofano pestato: la morte sua!
    Grazie Patty, per aver provato questa meraviglia per noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Approvo anche il chiodo di garofano, ma non lo so mai dosare. Nelle mele cotte però ce lo metto sempre. Mi dispiace per la sfortuna nella scelta ma sono certa che questa ti piacerà e ti tirerà su di morale. E poi la puoi tenere in freezer e consumarla poco alla volta. Rifacendo la salsa toffee naturalmente :D
      Bacione mia cara.

      Elimina
    2. non voglio spoilerare, ma mi associo a Mapi- e mi mangio le mani... comunque, nulla ci vieta di fare ammenda ripetendo all'infinito questa torta...

      Elimina
    3. Siamo in tre! delusissima dalla mia scelta questa torta mi fa sognare già solo a leggerla.. penso che potrei preparala in bicchierino per una festa che ho sabato 1 luglio...

      Elimina